Testata Pontelandolfonews
  • Home
  • > Club >
  • A.S.D. Ruzzola del formaggio

A.S.D. Ruzzola del formaggio

Logo Ruzzola

A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO

 

 

SVILUPPO, PROMOZIONE, TUTELA E DISCIPLINA DEL TRADIZIONALE GIOCO DELLA RUZZOLA DEL FORMAGGIO - ISTITUZIONALIZZAZIONE - APPROVAZIONE SCHEMA DI ACCORDO DI COLLABORAZIONE  


 


 

 


 

 

Super-show a Rignano sull'Arno (Firenze)

La squadra di Pontelandolfo di lanciatori di formaggio grande protagonista. Un anno sportivo da incorniciare...
Vedi la fotogallery

Un anno pieno di riconoscimenti verbali ma anche di grandi risultati. E' sotto gli occhi di
tutti i grandi progressi fatti dai lanciatori della ruzzola del formaggio dell'associazione sportiva di Pontelandolfo:

il 12 e 13 aprile a Sansepolcro (Arezzo) nel campionato nazionale a coppie categoria 24 kg. la squadra di Pontelandolfo formata da GUERRERA PASQUALE-DI MELLA STEFANO-MANCINI NICOLA-ROMANELLI CARLO si è classificata al secondo posto nazionale dietro solo ai super lanciatori di Lucca del mitico Pennacchi Piero, e davanti ai mostri di Frosinone.

il 10 e 11 maggio a Castel di Lama (Ascoli Piceno) nel campionato nazionale individuale categoria 9 kg. il rappresentante dell'associazione dì Pontelandolfo PERUGINI FRANCESCO strappa un quinto posto sofferto ma meritato in una categoria a noi ancora un po' anomala con margini di miglioramenti enormi.

 


l' 1 e 2 giugno a Rignano sull'Arno (Firenze) nel 2 trofeo tricolore a coppia (coppa Italia) nella categoria 24 kg. le due squadre di Pontelandolfo danno un super spettacolo di tecnica e gioco di squadra coronando con un primo posto con la squadra Pontelandolfo 1 ( Di Mella Gaudenzio-Guerrera Pasquale-Di Mella Stefano) ed un secondo posto con l'altra squadra Pontelandolfo 2 (Guerrera Samuele-Guerrera Corrado e Mancini Nicola). La competizione parte già con un netta supremazia con la squadra Pontelandolfo 1 tallonata da Pontelandolfo 2 e Frosinone (Alatri), a sorpresa Città di Castello insidia il primato. A metà gara perde terreno nettamente la superfavorita del torneo la squadra di Lucca con errori di recupero, ma piano piano anche la nostra rivale storica di Frosinone si allontana dalle prime posizioni fino ad arrivare alla somma dei nove tiri della gara, terza, con 2 tiri in più rispetto ai vincitori e 1 tiro in più rispetto a Pontelandolfo 2 (classificatosi secondi). Un successo di pubblico e di sportività anche nella categoria 3 kg svoltasi la mattina dove il nostro bravo Marco Diglio (insieme a Guerrera Samuele e Nicola Mancini) arrivano a disputare le finali cedendo il passo agii atleti di categoria più bravi di noi. Ma, nonostante la categoria nuova per noi abbiamo comunque fatto la nostra bella figura. Applaudissimo Marco come giocatore emergente della federazione F.I.G.eS.T. sicuramente il più giovane lanciatore d'Italia. Grazie Marco anche perché il nostro futuro del gruppo è sicuramente in buone mani. Impeccabile l'arbitraggio di Antonio Lese che ha garantito la massima imparzialità a regolare svolgimento del torneo.
Gaudenzio Di Mella

 


 

10/11 MAGGIO 2008 CASTEL di LAMA AP
CAMPIONATO ITALIANO FORMAGGIO INDIVIDUALE
Cat: Kg 1- Kg 2,5 -Kg 6- Kg 9

VEDI LE FOTO 

ATLETI PARTECIPANTI ASD RUZZOLA DI PONTELANDOLFO

Si qualificano per la categoria Kg. 9 i seguenti atleti:
1) Testa Fulvio
2) Perugini Franco
3) Di Mella Gaudenzio
4) Mancini Nicola
5) Guerrera Pasquale
6) Rubbo Carlo
 7) Guerrera Samuele
8) Guerrera Corrado
9) Calabrese Massimo
10) Ciarlo Emanuele

Si qualificano per la categoria Kg. 6 i seguenti atleti:
1) Rossi Salvatore *per propria scelta alla 6 kg.
2) Silvestre Libero * per propria scelta ali 6 kg.
3) Guerrera Franco Aldo
4) Lese Antonio
5) Diglio Marco
6) Rinaldi Gianfranco
7) Rinaldi Rocco
8) Romanelli Carlo

Si qualificano per la categoria hg,» 3 i seguenti atleti:
1) Perugini Michele
2) Guerrera Massimo
3) Guerrera Franco

 


 PONTELANDOLFO:CALENDARIO GARE "SPECIALITA' FORMAGGIO"

BENEVENTO
20 GENNAIO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 9; Cat. kg 20
28 GENNAIO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 6; Cat. kg 3
12 FEBBRAIO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 9; Cat. kg 20
 12 FEBBRAIO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 6; Cat. kg 3
1O MARZO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 9; Cat. kg 20
 20 MARZO 2008 PONTELANDOLFO
Cat.-kg-6; Cat. kg 3
28 MARZO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 9; Cat. kg 20
 30 MARZO 2008 PONTELANDOLFO
Cat. kg 6; Cat. kg 3


GARE NAZIONALI: LANCIO E RUZZOLA DEL FORMAGGIO

 
--------------------------------------------¬
05/06 APRILE 2008 LAPEDONA AP - COPPA ITALIA di Ruzzola a Squadre
12/13 APRILE 2008 SAN SEPOLCRO (AR)-CAMPIONATO ITALIANO LANCIO del FORMAGGIO
COPPIE Cat. Kg 9; kg 6; kg 2,5 - e Squa. kg 30
--------------------------------------------¬
10/11 MAGGIO 2008 CASTEL di LAMA AP - CAMPIONATO ITALIANO FORMAGGIO INDIVIDUALE
Cat: Kg 1- Kg 2,5 -Kg 6- Kg 9

12/13 LUGLIO 2008 PIEVETORINA MC - CAMPIONATO ITALIANO RUZZOLA INDIVIDUALE
--------------------------------------------¬
19/20 - 26/27 LUGLIO 2008 OSTRA VETERE AN - CAMPIONATO ITALIANO RUZZOLA A SQUADRE

 


 

REGOLAMENTO DEL PALIO DELLE CONTRADE
"ruzzola del formaggio"
Città di PONTELANDOLFO

PREMESSE GENERALI IMPORTANTE
a) Il Palio è patrocinato dall'associazione ASD ruzzola del formaggio di Pontelandolfo.

b) In data 4-7-2007 dal consiglio dell'associazione è stata data delega a organizzare questa manifestazione ai sig. Di Mella Gaudenzio; Guerrera Samuele; Rinaldi Gianfranco; Perugini Franco (culummr); Guerrera Corrado; Solla Mike; Mancini Nicola; Ciarlo Emanuele: Perugini Michele; Di Mella Stefano e Natale Giuseppe.

c) LA MANIFESTAZIONE NON VUOLE ESSERE UNA GARA DI RUZZOLA DEL FORMAGGIO DOVE PREVALE SOPRATTUTTO LA FORZA DEL GIOCATORE, IL PALIO E' UN MISTO DI ABILITA', PRECISIONE E FORZA e tanta fortuna. PERCHÉ' LUNGO IL PERCORSO VERRANNO ISTALLATI OSTACOLI CHE SENZA IL SUPERAMENTO SARA' IMPOSSIBILE PROSEGUIRE VERSO LA META. IL PERCORSO INOLTRE E' COMPLETAMENTE DIVERSO DAL GIOCO TRADIZIONALE DELLA RUZZOLA.

d) II Palio è comunque un'altro modo di giocare con il formaggio, e permette a tutti di partecipare senza sentirsi sconfitti in partenza. Si gioca con forme di formaggio di 20/23 Kg.

e)La partecipazione al palio prevede la quota per ogni squadra di € 30,00+ 1,5 kg di carne di maiale o kg 1,00 di carne di vitello, e vietato iscrivere concorrenti al di sotto di 18 anni, L'associazione declina qualsiasi responsabilità e danni a cose e persone, vale la stessa regola della ruzzola per il periodo di carnevale.

f) I PREMI:
Prima squadra classificata... pezza intera di parmigiano reggiano kg.32 circa + 1 °TROFEO PALIO DELLE CONTRADE + 2 coppe ai giocatori
Seconda squadra classificata pezza intera di formaggio regianino kg. 23 circa + 2 coppe ai giocatori
Terza squadra classificata
pezza intera di formaggio forma di kg.9 circa + 2 coppe ai giocatori.
Quarta squadra classificata pezza intera di formaggio pecorino forma di kg.3 circa+ coppe ai giocatori.

A rt.1
Il palio delle contrade di Pontelandolfo vuole rievocare la leggenda storica di un ricco barone, proprietario di molte masserie e tante terre coltivate e in parte tenute a pascoli di armenti. Questo barone una domenica di carnevale di tarda sera si attaccò con un ualano o garzone di nome Pasquale a giocare a tresette: Pasquale era un campione, ma neanche il barone scherzava, giocarono tutta la notte, Pasquale ebbe più fortuna e riuscì a vincere al barone 2 masserie e un buon pascolo tenuto a erba medica. Il barone uomo d'onore tenne fede al debito di gioco, ma le sue vacche non ebbero notizia del cambio di proprietà e la mattina andarono a pascolare dove da sempre avevano più gusto a mangiar erba.Pasquale ebbe a dire al barone che le sue vacche son scese a pascer la mia erba e disse al barone, a me tocca parte del tuo formaggio che da loro ne avrete... Il barone reagì alla richiesta arrogante di Pasquale dicendo: La terra sì, ti spetta, ma la prima erba, che era là già prima della vincita è ancora mia! Nacque la contesa. Ci furono partigiani per l'una e l'altra parte. La cosa divenne grossa. I nobili davano ragione al Barone. Gli umili e senza casato a Pasquale. Il barone non si tenne la cosa e una notte mandò un fidato ad APPENDER una forma di formaggio al balcone di Pasquale in segno di sfregio, perché tutti vedessero. Non poteva finire così, Pasquale non accettò l'omaggio anzi chiamò gli amici fidati e mandò al barone questo messaggio: "Quella che è nato dal gioco, nel gioco finisca, ci vediamo domenica mattina sotto alla piazza'. li Barone non aspettava altro. La gara di formaggio fu uno spettacolo che dicono non s'è più visto: vinse sopra il barone, pattò sotto Pasquale e continuò così per molte altre giocate. Narra la leggenda che la partita non è mai finita e ancora oggi nelle notti, soprattutto di carnevale, Pasquale e il barone continuano la partita al formaggio che non avrà mai fine fino a quando questo gioco resterà vivo nel cuore, nella mente e nell'anima di chi nasce a Pontelandolfo e ama le proprie radici...

A rt.2
CONTRADE INTERESSATE:
Ogni contrada partecìpante al Palio riempie un modulo di adesione, firmando in calce la propria partecipazione. La firma del modulo vincola le squadre all'accettazione del regolamento al quale attenersi per lo svolgimento del palio. Nessuna deroga e prevista, salvo specificato altrimenti.

Art.3
A.S.D. associazione ruzzola del formaggio di Pontelandolfo tramite un suo piccolo comitato di vigilanza nominato specificatamente per il Palio, decide insindacabilmente su qualsiasi controversia che si dovesse verificare. Le squadre devono accettare la decisione dei comitato senza appello, pena la esclusione dalla competizione. .

Art.4
Modifiche del regolamento:
Il Responsabile del Palio o (suo incaricato) insieme al Comitato di vigilanza, possono proporre modifiche al regolamento. Che verranno discusse e messe ai voti. Saranno valide solo se supportate dalla maggioranza dei votanti.

A rt.5
DURATA DELLA MANIFESTAZIONE e DATA 11 e 12 agosto 2007 Il palio delle contrade rievoca la sfida tra Pasquale e il Barone. La manifestazione è suddivisa in due giornate:

11agosto 2007 ore 14,00
1) Nomina capitano della contrada, e donazione drappo della contrada , che deve essere riconsegnato all'associazione all'atto della iscrizione al prossimo Palio (2008).
2) Arrivo dei due contendenti "Pasquale e il Barone" e presentazione ai giocatori dei personaggi storici, Pasquale e il Barone rigorosamente in costume dell'epoca presenteranno i premi a tutte le squadre in competizione.
3) Benedizione delle squadre partecipanti al Palio delle contrade.
4) Inizio PALIO
In serata cena culinaria a base di grigliate di carne e vino a volontà. Saranno allestiti sul viale gratuitamente due barbecue che serviranno per tutta la serata a cuocere carne e quant'altro a volontà. Vino a iosa e balli fino a notte fonda, gradito il Karaoke. La cena è completamente gratuita offerta dai contradaioli a tutti i partecipanti, giocatori e non. Unica condizione venire per divertirsi. 12 agosto 2007 0re 16,30 Inizio finali Palio delle contrade. Premiazione dei vincitori.

Art.6 CONTRADE PARTECIPANTI
Le contrade partecipanti sono quelle stabilite dall'associazione ASD di Pontelandolfo. Ogni contrada può scrivere quante squadre ritiene opportuno far giocare, le squadre devono essere di 2 giocatori (a coppie). Ogni contrada deve nominare un capitano che può essere anche un non giocatore.

Art.7 CONTRADE-Territorio
Il territorio delle Contrade comprende tutte le frazioni di Pontelandolfo. Es. Centro storico- Centro Canalone- Montagna, Lombardara etc. Le contrade che non sono elencate come partecipanti al Palio, possono partecipare sotto la bandiera della contrada confinante o più vicina che partecipa al palio. E' vietato esporre la propria bandiera nel territorio dell'altra contrada, nel proprio territorio vanno messe solo le bandiere della propria contrada. Solo per la zona franca (come il percorso dei palio il viale Europa e piazza Roma) possono essere esposte tutte le bandiere delle contrade.

Art.8
IL CAPITANO DELLE CONTRADE
Dovrà istruire i contradaioli sulle regole del Palio delle contrade e sarà responsabile della contrada durante tutta la manifestazione, durante la manifestazione sarà l'unico interlocutore con il comitato organizzatore.

Art.9
ISCRIZIONE PALIO DELLE CONTRADE
Il termine di scadenza per iscriversi al palio è fissato per la seconda domenica precedente la gara, cioè 29-7-2007.

Art.10
PRESCRIZIONE ABBIGLIAMENTO
Le squadre delle contrade dovranno indossare durante tutto il torneo delle casacche con i colori della contrada. I colori della contrada dovranno essere comunicati dal capitano all'associazione all'atto della iscrizione della contrada.

Art.11
SQUALIFICA SQUADRA
OGNI SQUADRA, che si rende responsabile di un comportamento antisportìvo, di atteggiamento contro l'etica di un convivere civile, e cerca di ottenere vantaggi nella gara con furbizie o piccoli trucchi, VIENE ESPULSA IMMEDIATAMENTE. (ratifica la espulsione il comitato di vigilanza).La partecipazione al Palio deve essere presa come un momento di sano spirito sportivo e di rispetto per tutti i partecipanti e al pubblico che assiste la gara. Il rispetto di tutti (forti e deboli) e condizione essenziale per la buona riuscita della manifestazione. La partecipazione al torneo deve essere il punto di riferimento alto della contrada.

Art.12
PROVE PALIO
Giovedì 9-agosto 2007 sera alle ore 20,00 si effettueranno le prove ufficiali, stabilite dall'organizzazione.

Art.13
SPECIFICHE GARE
Per le specifiche da gara si rimanda al regolamento di gara, il quale potrà subire modifiche e variazioni nel corso dell'edizione del "Palio delle contrade" le modifiche o variazione devono essere sottoposte all'approvazione del comitato di vigilanza del Palio.

Art.14
SPONSOR MANIFESTAZIONE.
E' previsto la sponsorizzazione della manifestazione liberamente a chiunque ne faccia richiesta.

Art.15
IL PERCORSO e REGOLAMENTO
Il percorso si articola su una distanza di circa un Kilometro, la larghezza della pista arriva ad un massimo di 2 metri, fino ad una strozzatura finale (porticella) di m. 1,20circa. Quasi tutto il percorso verrà delineato con balle di paglia, che durate la giocata non potranno essere toccate dalla PEZZA di formaggio pena la stop del tiro nel punto in cui ha toccato. Se la pezza dovesse tornare indietro si blocca alla parte di arrivo più alta. Per altre regole valgono quelle del campionato nazionale ruzzola dei formaggio. Vince chi con minor tiri riesce a entrare nella porticella situata in piazza Roma. In caso di parità di tiri fino all'ultimo decisivo per andare nella porticella, tira in sequenza per primo la squadra più vicina alla porticella. In caso di errore dei tiro (esempio tocca la paglia) ritirano tutti da un punto prefissato precedentemente. Il secondo, terzo, etc. tiri si effettuano dopo aver effettuato il sorteggio per la sequenza al tiro nella porticella. Vince chi primo và nella porticella. Secondo chi arriva secondo... e così via.

Il comitato organizzatore

 


CAMPIONATO ITALIANO "LANCIO DEL FORMAGGIO" A COPPIE

Risultati delle gare

Categoria 23 Kg: 1° Lucca, 2° Alatri (FR), 3° Ripi (FR)

Categoria 9 Kg: 1° Città di Castello, 2° Ascoli Piceno, 3° Alatri (FR)
Alla finale si sono classificati i nostri concittadini Di Mella Gaudenzio e Di Mella Stefano

Categoria 6 Kg: 1° Ascoli Piceno, 2° Ascoli Piceno , 3° Ascoli Piceno

Categoria 3 Kg: 1° Città di Castello, 2° Modena, 3° Ascoli Piceno

A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO

L'anno duemilasei, il giorno sei (6) del mese di Aprile alle ore 21,00 in Pontelandolfo alla via E. Matarazzo, si è costituita un'Associazione sportiva, amministrativamente autonoma, denominata "ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO" i cui colori sciali sono: AZZURRO, al fine di contribuire all'elevazione civica e sociale del cittadino, regolata a norma dell'art.36 e seguenti del Codice Civile . I convenuti, tutti componenti del Consiglio Direttivo dell'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO" in Pontelandolfo alla Via E.Matarazzo chiamano a presiedere la riunione il Sig. Guerrera Rocco, il quale a sua volta nomina a Segretario il Sig. Lese Antonio, Il Presidente ricorda che la presente riunione è stata convocata per dare forma pubblica all' "A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO" mediante registrazione del presente atto all'Agenzia delle Entrate di Benevento. A tal fine, fra i presenti si conviene unitariamente quanto segue:
Art.1) L'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO ha sede in Pontelandolfo Alla Via E.Matarazzo.
Art.2) L'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO non ha fini di lucro.
Art.3) Gli scopi dell'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO si individuano nella diffusione, promozione e propaganda di tutte le attività sportive, ricreative e culturali. A tal fine essa potrà organizzare manifestazioni agonistiche, compiere qualsiasi attività ed intraprendere iniziative finalizzate alla promozione dello sport e della cultura. Il testo integrale degli scopi sociali è riportato integralmente all'art. l dello Statuto. L'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLO potrà pubblicizzare la sua attività e la sua immagine, utilizzando modelli ed emblemi in via diretta, ovvero anche a mezzo terzi.
Art.4) L'Associazione è retta e disciplinata, oltre che dalle disposizioni di legge in materia, da quello dello Statuto sociale che, firmato dai sottoscritti, si allega al presente atto per formare parte Integrante e sostanziale, e da tutti i regolamentii previsti dalle federazioni sportive alle quali L'A.S.D. RUZZOLA DEL FORMAGGIO PONTELANDOLFO delibererà di affiliarsi.
Art.5) Si determina che il Consiglio Direttivo, il quale con l'assemblea dei soci, individua l'organo direttivo dell'Associazione, sia inizialmente costituito da n.9 componenti, che si stabilisce di denominare Consiglieri. Di seguito vengono attribuite per elezione le seguenti cariche:
PRESIDENTE: Guerrera Rocco
VICE PRESIDENTE: Guerrera Franco
SEGRETARIO: Lese Antonio
CASSIERE: Perugini Giuseppe
CONSIGLIERI: Calabrese Massimo - Polletta Franco -- Rubbo Claudio - Silvestre Libero - Albini Carmine
REVISORI DEI CONTI: Guerrera Massimo -- Guerrera Michele Roberto - Di Mella Stefano; REVISORI DEI CONTI SUPPLENTI: Guerrera Samuele - Testa Brillante Fulvio
Detto Consiglio rimarrà in carica fino al 06/04/2008. Successivamente sarà rinnovato nei modi e termini previsti dall'allegato Statuto.
Art.6) Si delibera inoltre che i soci suindicati in qualità di soci fondatori della A.S.D, versano nelle casse dell'Associazione una quota una tantum pari ad Euro 50,00.
Art.7) Viene deliberato che la quota associativa annuale prevista per l'anno 2006 per i cosi ordinari o effettivi è pari ad Euro 50,00.
Art.8) La rappresentanza legale dell'A.S.D. è attribuita a Presidente.
Art.9) La durata dell'Associazione è illimitata e potrà essere sciolta in qualsiasi momento con apposita delibera dell'Assemblea Straordinaria dei soci.
Art.10)Il Presidente è autorizzato a compiere tutte le pratiche necessarie per la registrazione del presente atto all'Agenzia delle Entrate di Benevento ed eventualmente per il conseguimento del riconoscimento dell'Associazione presso le autorità competenti e presso altri eventuali organismi del settore.
Art.11)Le spese per la registrazione del presente atto sono a carico dell'Associazione. L'atto viene letto ai presenti che lo approvano e lo sottoscrivono, unitamente all'allegato statuto dei quale costituisce parte integrante.

 


La Squadra 

Ruzzola