Poesie scelte da Renato

“Ci sono cose che non smetterei mai di guardare”: una poesia di Pedro Almodovar  Ci sono cose che non smetteresti mai di guardare. Cose che catturano il tuo sguardo e non lo lasciano andare. Cose che lasciano un’impronta indelebile sulla tua retina. Cose che lasciano un’impronta indelebile sulla tua Anima. Cose che non ti sazi …

“Solitudine”: una poesia di Chico Buarque de Holanda

“Solitudine”: una poesia di Chico Buarque de Holanda La solitudine non è la mancanza di persone con cui parlare, mangiare, passeggiare o fare l’amore. Quella si chiama Carenza. La solitudine non è ciò che sentiamo per l’assenza di coloro che amiamo, e che non torneranno. Quella si chiama Malinconia. La solitudine non è il ritiro …

“Fenesta ascura” poesia di ROBERTO BRACCO

Fenesta ascura poesia napoletana di ROBERTO BRACCO con traduzione Fenesta ascura poesia napoletana di ROBERTO BRACCO con traduzione Fenesta ascura, ascura, nera, nera, fenesta ca nun parla e che nun cante, fenesta nchiusa d’ ’a matina ’a sera, falle pe chillu Dio, falle p’ ’e sante; te sto preganno ’e na mala manera!… dimme si …

’O cantiere poesia di ERNESTO MUROLO

TRATTO DA :Alta Terra di Lavoro [newsletter@altaterradilavoro.com] ’O cantiere poesia di ERNESTO MUROLO con traduzione E all’una e mmeza doppo mezanotte na chiorna ’e vitaiuole e de sciantose, cu tulette sfarzose, hanno scetato ’o marenaro a buordo, e hanno pigliato posto alleramente dinto a na varca a rrimme appadrunata. E ce sta “Floria Tosca”, na …

LA MORTE RE NA BÈLLA CIUCIARA

LA MORTE RE NA BÈLLA CIUCIARA LA MORTE RE NA BÈLLA CIUCIARA Ra chélla futegrafia me uardava éssa, Michelina De Cesare la bregantéssa, fémmena bèlla, ‘ntista y ‘nnammurata che le cioce aglie piére y bène armata. Quanne fu ‘ntanne ce ne stévene tante re viécchie nuostre chiamate bregante che bregante ce fuonne chiamate ma, strigne …

Il primo “poeta” di tutti i tempi ? Una donna

Nel giorno dedicato alla poesia. Il primo “poeta” di tutti i tempi di cui abbiamo testimonianza? Una donna, una principessa mesopotamica. La sua raccolta di lamenti poetici: «L’esaltazione di Inanna», ci è giunta in oltre cinquanta diverse copie su tavolette cuneiformi, a dimostrazione della sua popolarità e diffusione negli ambienti scribali dei maggiori centri sumerici. …