L’UNITÀ d’ITALIA, (e la Storia in genere)

L’UNITÀ d’ITALIA, (e la Storia in genere) va spiegata al volgo con parole semplici, chiare, comprensibili come presuntuosamente scrivo nei miei “Libronici” (libri pemeati da sana ironia) come “POPOLOBUE” in prossima riedizione: Quando nacqui l’Italia era abitata da una strana popolazione divisa in regioni nelle quali le genti parlavano lingue e dialetti diversi. Non si …

Oggi è una splendida giornata!

Oggi è una splendida giornata! Finalmente sono riuscito a ricuperare, nell’enorme caos della soffitta, una quarantina di carte topografiche della Grande Guerra, realizzate nel 1912 per il Regio Esercito Italiano. Lo zio Gaetano, richiamato nella 15/18 quale sottotenentino di artiglieria, le aveva in dotazione, e non so per quale strano motivo erano finite, sessantotto anni …

Me lo ricordo benissimo, il 20 marzo 1994

Me lo ricordo benissimo, il 20 marzo 1994 un commando somalo uccise a Mogadiscio la giornalista Ilaria Alpi, inviata del Tg3 Rai in Somalia, e la stessa sorte toccò al suo operatore tv Miran Hrovatin. Il 23 marzo a Ilaria furono concessi i Funerali di Stato. I taccuini con i suoi appunti e le cassette …

La RAI TV non accetta precisazioni

La RAI TV non accetta precisazioni e allora replico qui alla trasmissione Tv di oggi, alle 12,45 “le storie” di Corrado Augias. Gentile dottor Augias, la seguiamo sempre con interesse nelle trasmissioni di mezzodì. Oggi, purtroppo, accennando ai dittatori che ancora oggi “allietano” l’esistenza umana, ha affermato che anche noi italiani abbiamo sulla coscienza regimi …

Alluvioni, incendi boschivi, smottamenti…

Alluvioni, incendi boschivi, smottamenti, slavine, tornado, mareggiate… terremoti Delitti di Stato! No, non è vero! In Italia lo Stato non c’è, non è mai esistito! I politici non lo vogliono. Troppe responsabilità. Meglio Governi ballerini, ammucchiate inconcludenti tra diversi in modo tale da usufruire dei benefici elargiti da Montecitorio e da Palazzo Madama, evitando responsabilità …

Io, invece, la penso così:

Io, invece, la penso così: Blocco alla cementificazione del territorio, divieto del passaggio da terreno agricolo, boschivo ad area edificabile. Prima di continuare a cementificare il territorio, per risolvere il problema abitativo occorre risanare e ristrutturare l’enorme patrimonio immobiliare obsoleto. A ogni Provincia dovrebbe essere assegnato un esperto geologo e, se del caso, un vulcanologo. …