Ischia, il terremoto del 1883

Ischia, il terremoto del 1883 ed il racconto di Benedetto Croce Il racconto del filosofo scampato a 17 anni alla catastrofe: «I miei anni più dolorosi» di Antonio Castaldo «È successa una Casamicciola», si dice ancora a Napoli per indicare un grosso disastro. Un modo anche scherzoso per parlare di un «guaio capitato» che dopo i …

Nuove curiosità storiche – Benedetto Croce (1922)

FONTE: Nuove curiosità storiche – Benedetto Croce (1922) UNA VISIONE DELL’ULTIMA NAPOLI BORBONICA di Benedetto Croce Dicembre 2015 Gli Usi e costumi di Napoli e contorni descritti e dipinti, opera diretta da Francesco de Bourcard (1), sona un magnifico libro, che mi meraviglio di non veder lodato e celebrato e ricercato come si dovrebbe, e …

“Pecché la flotta inglese sta a Napole”

“Pecché la flotta inglese sta a Napole” by historiaregni | martedì, luglio 1, 2014 Contrariamente a quanto generalmente si ritiene, l’uso del napoletano nella redazione dei giornali si intensifica con l’unificazione italiana. Di tanto in tanto qualche poeta, come Andrea Genoino, aveva scritto qualche verso in napoletano sul Poliorama Pittoresco. Ma il primo giornale scritto …

Cibo e taverne della Napoli antica

Cibo e taverne della Napoli antica by historiaregni  Ci concediamo un rapido excursus storico e culinario tra il cibo e le taverne di Napoli tra Cinquecento ed Ottocento. Secondo l’elenco redatto dal Marchese di Crispano, nel 1669 a Napoli si contavano duecento taverne. Vi si incontravano spagnoli e napoletani, musicisti, soldati, poeti, meretrici. A Rua Catalana c’erano le …

Boccaccio a Napoli

Boccaccio a Napoli by historiaregni Quella di Boccaccio a Napoli è la storia di chi seppe trovare da solo la propria strada. Lo splendore della Napoli Angioina non trova solo grandi testimonianze nell’arte e nell’architettura. Lavorarono nella capitale artisti del calibro di Giotto, Lello da Orvieto, Simone Martini, Pacio e Giovanni Bertini, architetti come Pierre …

L’eruzione del Vesuvio del 1631

L’eruzione del Vesuvio del 1631 vista da un soldato spagnolo by historiaregni  Nel 1631 Alonso de Guillén Contreras, soldato spagnolo di stanza a Nola, descrisse la tremenda eruzione del Vesuvio. L’eruzione del 1631 è forse la più devastante della storia del vulcano dall’evo antico. La testimonianza, presente in una relazione fatta al Vicerè di Napoli, …