Riflessioni di Maria Pia 9°

Troppe volte, la conoscenza del dolore è nemica del coraggio. “Cosa c’è di tanto bello nel dolore, Charlie Brown?”.” Nulla.”. E allora perché esiste?”. Mah… Mp Stasera va così. Mi “tuculéa” leggermente il cuore. Sarà che per ore sono seduta dinanzi al computer. Lezioni in DAD, collegio docenti, organizzazione delle programmazioni, ansie, stress da accumulo. …

Riflessioni di Maria Pia 8°

La scuola è musica e parole, è conoscenza, è senso umano, è bellezza. La scuola è tratturo d’onestà, è stupore, è meraviglia, è accoglienza, è sacrificio, è traguardo. La scuola è il “fil rouge” che serve per imparare a legare mente e cuore. A tutti “noi”, perché non sarà un anno facile ma: “le cose …

Le Riflessioni di Maria Pia 7°

Alba, sonno, desideri, tristezza, speranza, caffè, libri, malinconia, acqua calda, gioia, mascherine, sorrisi, virus, scuola, soldi, stivaletti, amori, morte, politica, bellezza, impermeabile…di che scriviamo stamane? Di nuvole, scriviamo di nuvole: gonfie, abbracciate, colanti, ricamate, libere, a cui dare un senso e una forma, perché troppe cose non hanno senso, né forma, qui, sulla terraferma. Buongiorno …

Le Riflessioni di Maria Pia 6°

Due ragazzi uccisi perché erano “troppo felici” e non era sopportabile lo fossero. Non amo generalizzare, ogni vicenda è una storia a sé, ma meditiamo. Forse la colpa è anche un po’ nostra? Diamo “in pasto” ai ragazzi, tramite i social, un’apparente felicità fatta di successi, di potere, di immagini magiche, di unioni ed amicizie …

Le Riflessioni di Maria Pia 5°

“La politica è una tavola imbandita dove tutti bramano di sedersi per mangiare. Qualcuno riuscirà ad entrare, altri resteranno fuori. Sarà importante, per coloro che attendono all’esterno, affamati, che i convitati all’interno, non abbiano troppa “fame”. (Si badi al ” bramano di sedersi per mangiare” e “affamati”. Le categorie sono differenti). Buon sabato anime belle… …

Riflessioni di Maria Pia 4°

Penso a Don Roberto Malgesini, povera anima. Penso anche a mia madre, che mi ricordava sempre un adagio in vernacolo, che un tempo non condividevo: Chi fa u’ ben, mer’ta d’ess’ accis’” Chi fa bene, merita di essere ucciso…”, ed aveva ragione. Se fai del bene, tutti si aspettano sempre di più, sempre di più, …