S.M. Ferdinando IV

S.M. Ferdinando IV Questo è il Re che la “vulgata” storiografica nazionale ha sempre presentato come volgare, ignorante, fanatico e reazionario. Un Re “Lazzarone”, “popolano”; ed infatti il popolo vero fu sempre con lui. Nasce a Napoli il 12 gennaio 1751 un nostro amato sovrano, figlio di re Carlo. Come abbiamo visto nella voce dedicata …

Antidiabetico – la metformina

Esplorare i meccanismi molecolari della metformina A soli pochi centesimi per dose, la metformina è un farmaco antidiabetico di tipo 2 con radici lontane nella medicina popolare medievale e una potente capacità di ridurre il peso corporeo, la massa grassa, il glucosio circolante e prevenire del tutto il disturbo nelle persone ad alto rischio. Una …

La riduzione umana

La riduzione umana È tutta questione di… fallimento. Sarebbe relativamente semplice, perché anche ovvio, scrivere alcune considerazioni di tipo etico-istituzionale, rispetto a questa notizia.(Sesso per aggiustare le sentenze, 8 arresti: c’è anche un magistrato ​Coinvolti anche il presidente di una sezione della Corte d’appello di Catanzaro e un ex consigliere regionale. Il togato avrebbe ricevuto …

L’Acquedotto Carolino

L’Acquedotto Carolino e le magnifiche arcate dei “Ponti della Valle”, sito patrimonio dell’UNESCO. È una delle più note realizzazioni del regno di Carlo di Borbone, celebrate da due epigrafi (1759) collocate a livello della strada. L’acquedotto, denominato Carolino in onore del re, ha uno sviluppo in lunghezza di circa 38 km, il condotto è alto …

La storia dei vinti

La storia dei vinti Giampaolo Pansa: la verità oltre l’ideologia di Pasquale Ferraro 15 Gennaio 2020 Sebbene Giampaolo Pansa sia, ormai, deceduto da alcuni giorni, non si è mai fuori tempo massimo per parlare della sua ricerca della verità. Egli, infatti, non è stato solo un giornalista, uno scrittore, un romanziere dalla penna meravigliosamente limpida, …

Il bosco nel Mezzogiorno normanno

Il bosco nel Mezzogiorno normanno  Il bosco nel Mezzogiorno normanno non è un luogo ostile come nell’immaginario comune, sorgente di paure e residenza prediletta di presenze misteriose che aggredivano chiunque vi si avventurasse. Al contrario il bosco era un luogo vissuto, protetto, sfruttato, rastrellato quotidianamente, non uno spazio incolto, ma una superficie legata al soddisfacimento …